Ricariche condizionatori

Ricariche condizionatori

Di solito ci si accorge che il condizionatore funziona male perché non esce più aria fredda o alla corretta temperatura. La causa potrebbe derivare dal filtro antipolline intasato o dal fatto che il liquido refrigerante sia terminato.
 
Nel primo caso va sostituito il filtro, quindi è necessario recarsi in officina.
 
Tuttavia il climatizzatore auto può rompersi. In quel caso è necessaria la sostituzione.
 
Ecco un elenco di controlli da effettuare sull'intero impianto di climatizzazione:
 
  • Sostituzione filtro abitacolo ogni 15.000 km (tagliando);
  • Verifica quantità gas nel circuito (ogni 2 anni circa);
  • Sostituzione filtro disidratatore ogni 2 anni o 60.000 km;
  • Verifica pressioni di funzionamento (una volta all'anno);
  • Pulizia condensatore per favorire lo scambio termico;
  • Eventuale disinfezione e pulizia dell'evaporatore per prevenire odori sgradevoli;
  • Verifica cinghia comando compressore;
  • Igienizzazione impianto e abitacolo (1 volta all'anno).
Quanto costa la sostituzione del climatizzatore?
 
Se il condizionatore non è semplicemente intasato o scarico: è probabile che la causa sia la rottura del compressore. In questo caso è necessario recarsi in officina, con un costo riparazione che potrebbe essere anche piuttosto salato: si va dai 500 ai 700 euro per un compressore nuovo, ai 200 - 300 euro per uno rinnovato.
ricariche condizionatori
Share by: